Campania – accordo con MiSE per sostegno a Contratti sviluppo.

Mia Immagine

L’accordo per il sostegno agli investimenti produttivi strategici di grandi dimensioni vale 325 milioni di euro.

Mia Immagine

E’ stato firmato nelle scorse ore l’Accordo di Programma Quadro tra Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. (Invitalia) e Regione Campania, finalizzato a favorire, nell’ambito del territorio regionale, l’attrazione di nuove iniziative imprenditoriali strategiche o il consolidamento di quelle già esistenti attraverso il cofinanziamento da parte della Regione Campania di programmi di sviluppo presentati a valere sullo strumento dei Contratti di sviluppo.

 

 

Il Contratto di sviluppo, lo ricordiamo, è lo strumento agevolativo del MISE, operativo dal 2011 e finalizzato al sostegno di investimenti produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni. La gestione dello strumento è affidata ad Invitalia, che, sotto le direttive e il controllo del Ministero, riceve le domande, valuta i progetti, concede ed eroga le agevolazioni.

A firmare l’accordo, il dirigente generale per gli incentivi alle imprese del MiSE Carlo Sappino, l’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri e la dirigente generale per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive della Regione Campania Roberta Esposito.

L’intervento di sostegno agli investimenti vale 325 milioni, di cui 150 milioni come quota di cofinanziamento da parte dell’amministrazione campana.

Cosa prevede l’accordo
In particolare, si legge nel testo dell’accordo, potranno essere oggetto del cofinanziamento i programmi di sviluppo relativi a:

istanze già presentate ad Invitalia che non risultino, alla data della stipula dell’accordo, destinatarie della delibera di ammissione alle agevolazioni a valere sul FSC 2014-2020 e per le quali risulti verificata la capacità del programma di sviluppo di favorire il rafforzamento delle filiere produttive di eccellenza nei settori:
– Automotive,
– Autotrasporto e cantieristica,
– Aerospazio,
– Abbigliamento e moda,
– Agroalimentare e Agroindustria (packaging, carta e legname),
– ICT,
– Turismo;
nuove istanze, ritenute di particolare strategicità, per le quali si perverrà alla stipula di specifici Accordi di Programma e/o Accordi di Sviluppo.

Con la firma dell’accordo, il MISE e la Regione Campania assumono specifici impegni finanziari. In particolare:

il MiSE concorrerà agli adempimenti finanziari di propria competenza nel limite massimo di 175 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo Coesione 2014/2020;
la Regione Campania concorrerà agli adempimenti finanziari di propria competenza nel limite massimo di 150 milioni di euro a valere sulle risorse del Patto per lo Sviluppo della Campania.
Dell’importo complessivo di 325 milioni di euro, una quota di 90 milioni di euro è destinata al cofinanziamento dei programmi di sviluppo per nuove istanze.

L’accordo ha durata fino al 31 dicembre 2023 o fino alla eventuale precedente data di completamento della erogazione delle agevolazioni previste dai Contratti di Sviluppo.

Mia Immagine

Mia Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.