Prestiti per avvocati: finanziamenti agevolati per gli under 35.

Mia Immagine

Non è facile cominciare una nuova professione, anche se potenzialmente redditizia come quella legale: per questo la Cassa Forense ha indetto un bando per l’erogazione di prestiti per avvocati a condizioni agevolate, riservato ai professionisti sotto i 35 anni iscritti alla Cassa. L’iniziativa è volta a facilitare l’accesso dei giovani avvocati al mercato del credito nei primi anni dell’attività professionale, soprattutto per far fronte alle spese di avviamento dello studio legale, superando eventuali difficoltà legate all’ottenimento di normali prestiti personali dalle banche.

 

Mia Immagine

Gli interessati possono chiedere un prestito per un importo da 5 mila a 15 mila euro, con rimborsabilità fino a cinque anni. Le agevolazioni consistono nell’abbattimento al 100% degli interessi passivi, che verranno versati dalla Cassa Forense all’istituto di credito convenzionato, e nella garanzia fidejussoria limitatamente agli avvocati con reddito dichiarato inferiore a 10 mila euro.

I requisiti più importanti per accedere ai prestiti per avvocati sono i seguenti: non aver compiuto il 35° anno di età alla data di presentazione della domanda, aver dichiarato nell’ultimo Modello 5 un reddito professionale non superiore a 40 mila euro, essere iscritti alla Cassa Forense da almeno due anni, compresi i periodi di praticantato. Tra le caratteristiche del prestito ci sono la rata mensile, l’estinzione anticipata possibile in qualsiasi momento senza l’applicazione di alcuna penale e il pagamento una tantum della somma di 40 euro di spese di istruttoria.

scadenza 31 ottobre 2017

Mia Immagine

Mia Immagine