Calabria: BANDO STARTUP E SPINOFF. POR FESR 2014/2020. AZIONE 1.4.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 70% PER LA CREAZIONE DI STARTUP INNOVATIVE E INIZIATIVE DI SPINOFF DELLA RICERCA.

Mia Immagine

Il presente Avviso è finalizzato all’attuazione dell’Azione 1.4.1 “Sostegno alla creazione e al consolidamento di startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca” del POR Calabria FESR 2014-2020.

Con il presente Avviso si intendono perseguire i seguenti obiettivi operativi:

Mia Immagine

diffondere la cultura d’impresa sul territorio regionale;
attivare un ciclo di formazione finalizzato alla definizione di un efficace piano di sviluppo aziendale;
sostenere la creazione di nuove imprese innovative e la realizzazione di piani di sviluppo aziendale.
Il programma di intervento è articolato nelle seguenti due fasi:

Fase 1: prevede la presentazione e la successiva selezione di proposte di idee imprenditoriali da parte dei soggetti proponenti. I soggetti selezionati in questa fase beneficeranno dell’erogazione di un ciclo breve di formazione sulla cultura d’impresa, di servizi di assistenza e consulenza per la predisposizione di un piano d’impresa;

Fase 2: prevede la concessione di incentivi per il finanziamento e la realizzazione dei piani di impresa per l’avvio dell’attività imprenditoriale da parte dei soggetti che hanno beneficiato dei servizi di cui alla Fase 1.

SOGGETTI BENEFICIARI

Fase 1

Ai fini dell’accesso ai servizi di formazione sulla cultura d’impresa, di assistenza e consulenza per la predisposizione di un piano d’impresa, possono presentare domanda i seguenti soggetti:

A. per la creazione di startup: persone fisiche in possesso di laurea e/o gruppi/team costituiti da persone fisiche, la cui maggioranza numerica dovrà essere costituita da laureati.

B. per la creazione di spin-off: operatori della ricerca e/o gruppi/team costituiti da persone fisiche all’interno dei quali sia presente almeno un operatore della ricerca.

Fase 2

I soggetti beneficiari sono le micro e piccole imprese.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI

Fase 1

L’intero percorso di formazionee assistenza consulenza alla definizione del piano di impresa avrà una durata massima di 90 giorni.

Il percorso prevede i seguenti interventi:
a) Ciclo breve di formazione sulla cultura di impresa.

b) Assistenza alla definizione del piano d’impresa.

Fase 2

Gli investimenti ammissibili per la creazione di nuove iniziative imprenditoriali da micro-imprese innovative e spin off della ricerca riguardano la realizzazione di Piani di Sviluppo Aziendale che devono comprendere la realizzazione di un Piano di Investimenti Produttivi (PIP) un Piano di Innovazione Aziendale (PIA).

A. Piani degli Investimenti Produttivi

Spese connesse allo start up: spese per consulenze legali, le parcelle notarili e le spese relative a perizie tecniche o finanziarie, nonché spese per collaudi e fidejussioni.
Spese per la realizzazione di impianti tecnologici e di connettività (impianti elettrico e telefonico, reti lan, impianti e reti per trasmissione dati, cablaggi, ecc.);
Macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica;
Attivi immateriali, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.
B. Realizzazione dei Piani di Innovazione

spese di personale;
costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato;
costi connessi alla tutela della proprietà intellettuale (competenze e spese relative alle procedure di deposito, mantenimento e prosecuzione della domanda di brevetto, ecc.);
Spese generali;
Altri costi di esercizio: costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili all’attività di ricerca (materie prime, componenti, semilavorati, materiali commerciali e materiali di consumo specifici).
C. Piani dei Servizi Reali

acquisizione di consulenze specialistiche per la fornitura dei servizi;
il conseguimento di certificazioni e/o attestazioni di conformità rilasciate da organismi accreditati e la realizzazione di audit ispettivi da parte di tali organismi.
ENTITÀ E FORMA AGEVOLAZIONE

Fase 2

La misura massima di aiuto concedibile, espressa in percentuale dell’investimento ammissibile, è fissata al 70% delle spese ammissibili.

L’ammontare delle spese ammissibili per la realizzazione dei Piani di Sviluppo Aziendale non può essere inferiore a € 30.000,00 e superiore a € 285.715,00.

Fase 1 e Fase 2

L’ammontare delle risorse destinate al finanziamento delle iniziative è pari complessivamente a € 10.000.000,00 di cui:

a) € 5.000.000,00 destinati al finanziamento delle domande presentate per la prima ‘call’ aperta a seguito della pubblicazione del presente Avviso;

b) la rimanente quota di € 5.000.000,00 destinati al finanziamento delle domande presentate per la seconda ‘call’, che verrà aperta nel corso della prossima annualità 2018.

Le risorse di cui alle lettere a) e b) sono ripartite come di seguito:

€ 3.000.000,00, per il finanziamento delle microimprese innovative start up promosse da laureati e/o dottori di ricerca;
€ 2.000.000,00, per il finanziamento di spin-off della ricerca promosse da operatori della ricerca;
SCADENZA

In fase di attivazione

Mia Immagine

Mia Immagine