Lombardia: PSR 2014/2020. MISURA 8.1.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 90% PER SOSTENERE INTERVENTI DI FORESTAZIONE E IMBOSCHIMENTO.

Mia Immagine

La sottomisura 8.1 si propone di contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici, ridurre gli apporti chimici, incrementare la biodiversità e migliorare il paesaggio, attraverso lo stimolo alla realizzazione di produzioni legnose compatibili, in particolare, con le condizioni ecologiche e climatiche della pianura padana.

Si tratta del bando per il finanziamento delle seguenti tipologie d’intervento, su terreni agricoli e non agricoli:
Tipologia A: piantagioni legnose a ciclo breve e a rapido accrescimento (“pioppeti”), con durata dell’impegno di mantenimento pari a 8 anni;
Tipologia B: piantagioni legnose a ciclo medio lungo (“impianti a ciclo medio lungo”), con durata dell’impegno di mantenimento pari a 20 anni.

Mia Immagine

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda esclusivamente le imprese agricole individuali, le società agricole di persone, capitali o cooperative, in possesso della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (di seguito “IAP”)

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento le seguenti spese:

– spese relative agli interventi,

– spese generali per progettazione e direzione lavori, informazione e pubblicità

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La spesa ammissibile ad ettaro per la realizzazione dell’impianto va:
a) per la tipologia A, da un minimo di 1.348,88 € a un massimo di 2.739,51 €
b) per la tipologia B, da un minimo di 4.445,28 € a un massimo di 10.926,46 €; a cui si possono aggiungere le spese generali e le spese inerenti all’obbligo di informare e sensibilizzare il pubblico sugli interventi finanziati dal FEASR
Per la tipologia A, è riconosciuto un contributo pari al 60% delle spese ammissibili, incrementato all’80% nei seguenti casi:
-impianti realizzati da beneficiari in possesso di certificazione PEFC o FSC alla data di chiusura della domanda di aiuto che utilizzino per almeno il 50% piante di pioppo appartenenti ai “cloni a maggior sostenibilità ambientale” ;
– impianti che utilizzino esclusivamente piante di pioppo appartenenti ai “cloni a maggior sostenibilità ambientale”.
Per la tipologia B, è riconosciuto un contributo pari al 70% delle spese ammissibili, incrementato al 90% nel caso di impianti realizzati da beneficiari in possesso di certificazione PEFC o FSC alla data di chiusura della domanda di aiuto.
SCADENZA

Le domande potranno essere presentate dal 07.09.2017 alle ore 12.00 del 27.10.2017

 

Mia Immagine

Mia Immagine