Veneto: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER PROGETTI DI RICERCA SANITARIA FINALIZZATA REGIONALE.

Mia Immagine

E’ stato pubblicato il bando per il finanziamento di progetti di Ricerca Sanitaria Finalizzata Regionale.

La Regione promuove la Ricerca Sanitaria Finalizzata nel quadro delle politiche di sviluppo e progresso nell’ambito dell’area socio – sanitaria, quale azione strumentale e utile al raggiungimento delle predette finalità, al fine di acquisire conoscenze operative immediatamente utilizzabili per il miglioramento del Servizio Sanitario Regionale.

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammessi a presentare progetti le Aziende ULSS, le Aziende Ospedaliere, gli IRCCS esistenti sul territorio regionale e, per il loro tramite, i soggetti pubblici e privati accreditati operanti nel territorio regionale nel campo della ricerca sanitaria o di interesse sanitario, comprese le Università degli Studi del Veneto, le istituzioni di ricerca, le imprese venete.

TIPOLOGIA DI PROGETTI AMMISSIBILI

La Regione procede per il 2017, al finanziamento della ricerca sanitaria finalizzata concernente le seguenti aree di intervento di interesse prevalente e comune a tutto il Servizio Sanitario Regionale:

I. ONCOLOGIA

II. PATOLOGIE CARDIO VASCOLARI

III. MEDICINA DI GENERE

Ai fini del finanziamento regionale sono ammesse:

a) spese per personale appositamente reclutato per il progetto di ricerca e per il tempo necessario alla sua realizzazione. In nessun caso possono essere poste a carico del finanziamento regionale quote stipendiali per personale già dipendente o convenzionato con strutture pubbliche. Il Responsabile scientifico non può ricevere alcun compenso a carico del finanziamento regionale per lo svolgimento della ricerca;

b) spese per l’acquisto di materiale inventariabile strettamente necessario allo svolgimento della ricerca così come dettagliato nel progetto (non rientrano nel materiale inventariabile mobili, arredi, condizionatori, e simili, ma solamente attrezzature destinate ad uso scientifico); Qualora il progetto preveda lo sviluppo di un programma software è opportuno che si stipuli un contratto con la ditta informatica per l’acquisizione delle sorgenti del programma stesso;

c) spese varie e materiale di consumo sostenuti direttamente per l’attività di ricerca (non rientrano in tale voce le spese per la gestione amministrativo-contabile come spese postali, telefoniche, servizi di segreteria, marche da bollo per la Convenzione) e assistenziali della ricerca;

d) spese per pubblicazioni nei limiti del 2% del finanziamento regionale del progetto; e) spese per missioni, organizzazione e partecipazione a convegni (quote di iscrizione) nella misura complessiva massima del 5% del finanziamento regionale.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’ammontare complessivo di risorse che si prevede di destinare nel periodo 2017-2019 al finanziamento dei progetti presentati e approvati per ciascuna delle Aree indicate nel Bando di Ricerca Sanitaria Finalizzata è pari ad un importo massimo di Euro 2.000.000,00.

SCADENZA

21/11/2017

Mia Immagine