8 prodotti che non vorresti più ricomprare dopo aver scoperto di cosa sono fatti

Mia Immagine

Vuoi davvero leggere questo articolo? Pensaci, perché quando finisci l’ultimo paragrafo potresti non tornare a consumare certi prodotti che sembrano deliziose o che portano ricordi profondi. L’ignoranza può essere una benedizione e ti avvertiamo d’ora in poi, se vuoi davvero mantenere la benda e non sapere quali sono le cose comuni a milioni di persone in tutto il pianeta, non continuare a leggere.   

La produzione in un mondo globalizzato deve trovare il modo di fare di più con meno e a volte significa usare sostanze chimiche tossiche o prodotti artificiali che permettono a qualcosa che marcirebbe in due giorni di durare fino a 1 anno. O sostanze che ci farebbero venire la nausea al solo pensiero che potremmo mangiarle.

Un esempio è il cioccolato. Sappiamo tutti che il cacao è necessario per la sua produzione, ma la realtà è che la maggior parte del pianeta non ha mai mangiato vero cioccolato, ma prodotti di bassa qualità con aromi artificiali. Hai ancora tempo per chiudere la pagina e continuare con la tua vita normale, giusto? Va bene, ti abbiamo avvertito.

MARSHMALLOWS

marshmallows

Marshmellow è il suo nome  in inglese, a causa della estratto, in passato è stato utilizzato per creare questi cioccolatini soffici che, anche se sappiamo che sono molto zuccherati e non è buono per la nostra salute, fanno parte del nostro immaginario e mangiare uno ogni tanto è delizioso. Peccato passare  giorni mangiando “marshmallow” per poi sapere  che parte di ciò che rende un marshmallow è la gelatina fatta con pelle e detriti di osso di mucche e tracce di carne di maiale  bollente .

TORTA DI MELE INDUSTRIALE

mela

Cuocere una torta  è una delizia, ma a volte preferiamo andare in un ristorante fast food e per dessert avere uno di quei pacchetti individuali pieni di qualcosa che speriamo possa essere una mela. Il modo in cui questi dolci sono fatti, oltre ai sapori artificiali e alcune mele vere, è qualcosa chiamato cistina, creata da piume di uccelli e peli bovini , ci sono persino quelli che dicono che i capelli umani sono usati nel processo.

GELATO ALLA VANIGLIA

Il delizioso profumo di vaniglia spesso ci ricorda il passato, la nostra infanzia e quei gelati che abbiamo amato mangiare in una giornata calda. La cosa negativa di quei ricordi è che se mangiassi il gelato alla vaniglia in una gelateria industriale, quello che probabilmente percepivi era qualcosa chiamato castoreum , una secrezione delle ghiandole anali del castoro che era anche usata in profumeria.

BIRRA

birra

Anche se le fabbriche di birra hanno completamente eliminato la colla di pesce  come parte del processo per sviluppare uno dei più deliziosi drink nel mondo, ci sono quelli che continuano a utilizzare il prodotto dalla vescica di un piccolo pesce . Questo è ciò che ha portato molti vegani nell’essere inorriditi nell’apprendere che bevevano ingenuamente un prodotto di origine animale per anni senza saperlo . Il collagene concentrato nella colla di pesce è necessario per il lievito di molte birre, specialmente quelle artigianali.

BIRILLI

birilli

GOMMA DA MASTICARE

gomma

Il chewing gum è in circolazione da molto tempo, ma in passato veniva utilizzata la foglia di coca, che viene utilizzata per la produzione di cocaina. Per rimpiazzarla, vengono utilizzate centinaia di sostanze chimiche per riunirle per fare due cose, gomma da masticare e gomma , quindi la prossima volta che vedrai dei giocattoli di gomma ti consigliamo di pensare se anche tu dovresti portarlo alla bocca.

RED BULL

Toro rosso

L’energia che ti dà la bevanda energetica proviene dalla taurina sintetica che può causare emicrania e stress. Tuttavia c’è qualcosa di peggio, utilizza anche l’ aspartame , un dolcificante non calorico.

SHAMPOO

shampoo

Ci sono alcuni prodotti per capelli che sembrano essere molto meglio di altri, e cercano di essere più organici ed efficiente, le proteine sostitutive derivate dalle uova e piante da seme di toro, una tendenza che ha avuto inizio nei saloni di bellezza della Gran Bretagna e si è diffusa in tutto il mondo, e questo sembra essere abbastanza controproducente per l’effetto che in realtà volevano raggiungere.

Puoi sempre trovare alternative organiche e locali per questi prodotti, ma sicuramente puoi lasciare dire addio a quelli prodotti da grandi industrie che cercheranno sempre il modo più economico per darti qualcosa.

Fonte: www.bioguia.com

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo anche tu sui social e iscriviti alla nostra pagina Facebook “Pianetablunews

L’articolo 8 prodotti che non vorresti più ricomprare dopo aver scoperto di cosa sono fatti proviene da .

Mia Immagine