Premier League, Arsenal-Manchester City 0-2: Sterling e Silva, Guardiola batte Emery

Mia Immagine

Il Manchester City  impreziosisce il suo inizio di stagione: dopo aver ottenuto il 1° trionfo stagionale, vincendo la Community Shield sconfiggendo 2-0 il Chelsea, i Campioni d’Inghilterra in carica aprono la Premier League 2018/2019 bissando il risultato all’ “Emirates Stadium”, stadio  di un’altra londinese, il nuovo Arsenal di Unai Emery-dopo il doloroso abbandono dopo 22 anni consecutivi dello storico tecnico Arsene Wenger.

Citizens subito padroni del campo a conferma del fatto che la loro leadership oltremanica non è certo un caso: Raheem Sterling leader del gioco nel primo quarto d’ora in cui prima fa impazzire l’intera retroguardia Gunners ma sbatte su un ottimo Petr Cech che però nulla può sulla sua sterzata e il cambio di gioco e la conversione al centro e la conclusione di destro dal limite dell’area che sblocca il risultato e inizia a dare preoccupazioni a Emery in panchina.

Fonte account “Twitter” ufficiale del Manchester City

1° gol stagionale per il campione inglese, 50° personale in carriera in Premier League, in 193 presenze finora, 32° personale in 98 presenze in campionato con il City, 45° in 142 presenze totali per lui con la maglia del City, che veste ormai da 4 stagioni consecutive.

Il dominio ospite non si placa e solo una ottima prestazione di Cech-il migliore dei suoi-strepitoso in diverse occasioni, e la mira sbilenca di alcuni interpreti citizens-fra cui Mahrez– non rende il passivo più pesante.

L’unica azione degna di nota dei padroni di casa nel primo tempo è un break dello spagnolo Hector Bellerin, che riesce a smarcarsi e tenta la conclusione da ottima posizione ma trova i pugni di Ederson.

Nella ripresa la musica non cambia. Ad Aguero non riesce il tris, dopo la doppietta con cui ha deciso da solo la Community Shield, ‘El Kun’ a tu per tu con il solito Cech si fa ipnotizzare dal portiere ceco.

Ma è solo il preludio al definitivo 0-2 di Bernardo Silva, che di lì a poco, al 64’, realizza praticamente un rigore in movimento infilando in rete un pallone vagante in area di rigore con un potente sinistro.

Anche per il portoghese è il 1° gol stagionale, 7° personale in Premier, tutti in 36 presenze in maglia City, che veste dalla scorsa stagione e con la quale  ha finora raggiunto un bottino totale di 10 gol in 55 presenze.

Per l’Arsenal non c’è davvero speranza, anche se i Gunners qualche timido tentativo lo provano nel quarto d’ora finale, e a dire il vero vanno pure a segno per 2 volte, ma Aubameyang prima e Ozil poi sono entrambi in fuorigioco.

Guardiola può certamente essere soddisfatto per l’inizio di stagione dei suoi, di contro esordio amaro in Premier per Emery che invece beh, chi vorrebbe essere nei suoi panni, ritrovandosi l’increscioso compito di dover ri-plasmare un ambiente abituato ad avere lo stesso allenatore per un ventennio buono.

Mia Immagine