PALIO SIENA, LE STRATEGIE PALIESCHE SUI FANTINI SECONDA PARTE

  

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

 

10 GENNAIO 2018

Il Palio di Ottobre ha visto delle cose che non tornano e certi rapporti sembrano lesionati, almeno così traspare cercando di leggere il Palio. Ci potrebbero essere dei ritorni quest’anno, un fantino in particolare, Silvano Mulas <Voglia> che pare lo voglia far tornare. Riaffronteremo in altro scritto questa ed altre cose nuove che pare stanno avvenendo. Il Palio oggi è così, corre veloce, cambia le sue strategie di volta in volta ed è forse la cosa che in questa evoluzione del Palio mi piace meno. Comunque ci sono dei rapporti fermi e ormai possiamo dire  che si consolidano. Vediamo dunque le sette contrade rimaste da “leggere”.

11Oca corre ad Agosto: è questa contrada pare che abbia fatto un po’ di casino il Palio d’Ottobre con certe sue scelte e dovrà correre ai ripari per rimediare il “mal fatto” Giuseppe Zedde non lo possono avere per il 2019 a causa della sua squalifica per due Palii. Certe scelte fatte hanno sorpreso un po’ tutti ed hanno minato il rapporto con il Tittia. Avrà dunque molto da lavorare capitan Bernardini per rimediare il rapporto. La carta Bartoletti sembra sempre più lontana se mai c’è stata, se poi deve rimediare con il primo, dura ragionare anche con il secondo che pare abbia già la strada tracciata da tempo ormai. Difficile capire dove andrà a parare l’Oca dunque, anche se questa contrada ha sempre dimostrato di sapersi muovere, lo dovrà fare anche ora e non sarà cosa semplice leggendo quel che avviene nel Palio oggi. La corsa a Carlo Sanna sembra sia naufragata, nonostante il rapporto che certamente c’è ed è esistente, ma probabilmente la volontà era quello del fantino di contrada, non c’è stato nulla da fare, Brigante non ha accettato e per i rapporti che ha con l’Onda, dove ha vinto e che correrà tutti e due i Palii, e per il possibile di venire, scritto l’altra volta del Nicchio. Andando ai Big quindi l’unico possibile per Fontebranda è il Tittia. Dove andrà dunque a parare per avere un minimo di certezze con l’avversaria Torre che corre due volte? E’ bella domanda questa! Andrea Coghe potrebbe essere una possibilità se Tempesta non si accasa prima, visto nonostante tutto il suo mercato attuale. Altrimenti non saprei proprio, o perlomeno al momento difficile da capire ma lo è anche per Bernardini e il suo Staff per avere fantino che abbia caratteristiche di “credibilità”. Il giovane che seguono e che io sapete stimo da sempre è Alessio Giannetti, ma con la Torre che corre due volte la vedo difficile. Alla fine ci potrebbe stare di vederli tornare a Valiano per il giovane Bruschelli che già ha avuto le palle di montarci con l’avversaria in campo e che aveva a bordo un certo Mari. Per un Palio in difesa credo che Dino Pes sia il fantino che potrebbero scegliere. Vediamo gli eventi anche se non sarà facile leggerli questa volta. Mi potrebbe venir da pensare che nel discorso fatto su Mulas anche loro potrebbero entrarci qualcosa, la vicenda Torretta di Astigiana può essere un segnale da non sottovalutare. Ma poi come scritto sopra il discorso Mulas lo affronteremo più avanti come per altri fantini, Bruschelli in testa, naturalmente molti giochi sono già fatti ma altro ancora si deve assestare.
12Onda corre tutti e due i Palii: Carlo Sanna sicuramente è il suo fantino di riferimento, anche con Tittia il rapporto c’è ed è forte. Poi per questa contrada c’è “l’ossessione” Torre e quindi cercheranno un fantino che può tutelarli, anche qui credo che Dino Pes ci possa stare benissimo, ma loro possono fare anche altre sorprese che cercheremo di individuare andando avanti. Gigi Bruschelli potrebbe essere un altra freccia al loro arco. Giovani da lanciare con la Torre in Piazza non li vedo qui, a questi Palii. Siri? Fuori orbita secondo chi scrive nonostante una vicinanza in passato.

tredicesima
13Pantera corre di Luglio: ha il suo fantino Bastiano Sini, se l’avversaria non veramente vincente lui monterà se il cavallo non è da Big. Se l’avversaria è forte non so se capitan Frati l’affronterà con bravo debuttante o se tornerà a chi gli da garanzie d’esperienza, Carboni, questo lo scopriremo solo vivendo…. Bartoletti e Mari le alternative con il cavallo vincente, sapete come la penso fantini diversi montano cavalli diversi. Non credo si uscirà di qui l’unico che può entrare in questo giro può essere Mannucci
14Selva corre tutti e due i Palii: Giorgi riconfermato vuole mettere il giubbetto al Tittia, che sicuramente vede con un occhio di riguardo questa contrada, se il cavallo gli piace Giovanni di rimette sicuramente il giubbetto del Rinoceronte. Sicuramente anche Sanna può rivestire questo giubbetto, come Coghe che tornerebbe nella contrada che lo ha fatto debuttare da vincente. La Selva poi ha la sua filosofia di Palio che ha fatto spesso delle sorprese, il giovane non gli è certo precluso e indovinarlo per ora è presto ma credo che non si esca da Gugliemi, Congiu, ma attenzione perché Cabiddu potrebbe essere quello che non ti aspetti. I giochi di Palio potrebbero portarci uno tra Siri o Migheli, più difficile Arri.
15Tartuca suqlificata due Palii, se non lo fosse correrebbe quello d’Agosto, se esce a Luglio quest’anno sconterebbe la squalifica in toto: Dire che ha vicino Coghe, Tittia, Sanna e il giovane Giannetti è una banalità. Il riconfermato capitan Cortecci quest’anno dovrà lavorare sicuramente da fuori, non ha nessuna possibilità di correre.
16Torre corre tutti e due i Palii: appare chiaro che Carboni è uno che ci può montare se il cavallo non è dei primi. Bartoletti appare il più accreditato con il cavallo vincente e che gli piace. Mari e Torre il rapporto c’è ma è chiaramente limitato in questo momento dal suo essere fantino ufficiale del Bruco. Mannucci e Murtas possono essere delle alternative, bisognerà vedere che contrade usciranno.
17Valdimontone squalificato un palio, quest’anno non corre mai di diritto: solo se esce due volte potrà correre il Montone ad Agosto. Zedde era una sua monta che però ormai sapete che nel 2019 è squalificato. Siri è un fantino su cui può far conto, i Big, Mari è una possibilità come lo è Bartoletti. Il rapporto con Murtas e Mannucci c’è ma credo che è difficile una loro monta con il cavallo non da Big essendo Siri uno su cui il Montone punta dopo il bel risultato del Palio d’Agosto.

Questa è più o meno la situazione secondo la lettura di Brontolo. Naturalmente si dovranno ancora assestare certe cose come è logico, noi cercheremo di seguirle e da buoni “curiosoni” per darvene conto. Vi do appuntamento alla prossima che è domani pomeriggio da San Vincenzo per la conferenza stampa sul Palio della Costa Etrusca, arrivederci Brontolo.

cita 1

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

   
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: