RICALCOLO PENSIONE SULLA BASE DELL’ART. 54. Una NUOVA COCENTE sconfitta per l’INPS

  

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

 

Roma, 10 gen 2019 – L’INPS BATTUTA SUL DIRITTO DEI MILITARI AL RICALCOLO PENSIONISTICO CON L’ART. 54 DELLA LEGGE NR. 1092/73 PIU’ VANTAGGIOSO. QUESTA VOLTA LA SCONFITTA PER L’INPS E’ SONORA. ARRIVA DIRETTAMENTE DALLA SEZIONE PRIMA GIURISDIZIONALE CENTRALE D’APPELLO,  DELLA CORTE DEI CONTI. L’ostinazione dell’INPS nell’interpretare norme a modo suo e’ inaccettabile. I militari collocati in pensione attualmente con il nuovo sistema contributivo, se rientrano nella casistica dell’art. 54, hanno diritto al calcolo pensionistico con il piu’ vantaggioso coefficiente previsto da questa norma. Ormai l’orientamento delle Corte dei Conti regionali e’ stato confermato anche dalla Corte Centrale d’Appello. Bisogna vedere ora se l’INPS allentera’ questa sua presa di posizione e concedera’ a tutti i richiedenti il tanto discusso art. 54.

Neanche a dirlo, ovviamente, bisogna continuare a ricorrere, fino a che l’INPS non gettera’ la spugna emanando una direttiva che estenda questa applicazione al personale interessato, che come si sa’, sono all’incirca gli arruolati anni 1981, 82 e 83. (Bisogna avere al 31.12.1995 una anzianità contributiva che va dai 15 ai non piu’ di 20 anni). Segue stralcio finale della sentenza.

PER CHI E’ INTERESSATO A RICEVERE COPIA COMPLETA SCRIVA LA SUA E,.MAIL QUI SOTTO, NEL BOX COMMENTI.

 

 

Mia Immagine

Richiedi informazioni per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

   
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: