Automatica nullità dei contratti di fideiussione redatti secondo lo schema ABI.

Operativi su tutto territorio Italiano

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
adessonews
Nostri Servizi
Offerta

Cerca e consulta articoli.

La Suprema Corte di Cassazione, con sentenza del 22.05.2019 n. 13846, è tornata ad esprimersi sulla questione riguardante la nullità dei contratti di fideiussione redatti secondo il noto modello predisposto dall’abi, esprimendo un nuovo importante e risolutivo orientamento.

La Cassazione conferma la nullità delle fideiussioni redatte su modulo uniforme ABI. I fideiussori che hanno sottoscritto un contratto con clausole identiche allo schema contrattuale tipo predisposto dall’ABI non rispondono dei debiti del debitore garantito con il loro patrimonio.

Tempi duri per le banche. I fideiussori che hanno sottoscritto un contratto con clausole identiche allo schema contrattuale tipo predisposto dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana) non rispondono dei debiti del debitore garantito con il loro patrimonio.

La prassi delle Banche concedere credito alla società di capitali poco patrimonializzate richiedendo ai soci di garantire le obbligazioni della società non pone, quindi, le banche al riparo del rischio di insolvenza del debitore se la fideiussione prestata a garanzia risulta redatta su modulo uniforme ABI.

Infatti, Cass. civ. Sez. I, Sent., 22-05-2019, n. 13846, nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, ha ribadito il principio già affermato già da Cass. 29810/2017: le fideiussioni prestate a garanzia delle operazioni bancarie redatte su modulo uniforme ABI sono totalmente nulle in quanto violano il divieto di intese anticoncorrenziali previsto dall’art. 2, comma 2, lett. a), della L. n 287/1990.

Il citato articolo l’art. 2 della L. 287/1990 vieta le intese tra imprese che abbiano l’oggetto o l’effetto di impedire, restringere o falsare il gioco della concorrenza all’interno del mercato nazionale, anche fissando direttamente o indirettamente prezzi di acquisto o di vendita o altre condizioni contrattuali.

Sul punto, preme ricordare che, in applicazione di detta normativa, la Banca d’Italia aveva avviato nei confronti dell’ABI, relativamente alle condizioni generali della fideiussione contratta a garanzia delle operazioni bancarie, una istruttoria dalla quale emergeva che gli artt. 2, 6 e 8 dello schema contrattuale tipo predisposto dall’ABI “contengono disposizioni che, nella misura in cui vengano applicate in modo uniforme, sono in contrasto” con la citata normativa.

 

Cerca e consulta articoli.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
adessonews
Nostri Servizi
Offerta
----------------------

WhtasApp solo messaggi

Info per: Finanziamenti - Contributi - Sovvenzioni

Richieste on line: Finanziamenti - Agevolazioni - Bonus 

----------------------
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: