........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Discoteche chiuse per Covid, dal 6 giugno al via le domande per i contributi.

Tutto pronto per richiedere i contributi a fondo perduto a favore dei gestori di discoteche, sale da ballo, night club e simili, particolarmente colpiti durante l’emergenza Covid.

L’Agenzia delle entrate ha infatti pubblicato il provvedimento del 18 maggio 2022 con le modalità di accesso ai contributi a fondo perduto per le attività chiuse, i termini per la presentazione delle domande e la modulistica per il loro invio.

La misura in questione – lo ricordiamo – è quella prevista dal decreto Sostegni ter (dl 4-2022) che, con il rifinanziamento del Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse, mira ad aiutare un settore molto colpito dalle misure restrittive anti-contagio.

Ecco come funzionano i contributi a fondo perduto 2022 e le regole sui precedenti ristori alle attività chiuse nell’ambito del Sostegni bis.

Sostegni ter, contributi a fondo perduto per discoteche e sale da ballo
A differenza di quanto stabilito in passato, le risorse del Fondo saranno destinate solo alle attività che alla data di entrata in vigore del decreto – ossia lo scorso 27 gennaio – risultano chiuse in conseguenza delle misure di prevenzione adottate con il decreto Natale (dl 221-2021): sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

La nuova tornata di contributi a fondo perduto si basa su regole già esistenti, ossia quelle stabilite dal decreto Sostegni bis, e può contare su una budget di 20 milioni di euro per il 2022.

La finestra temporale per richiedere il contributo a fondo perduto si apre il 6 giugno e termina il 20 giugno 2022. Le domande dovranno essere inviate tramite l’apposito modello, utilizzando i canali telematici delle Entrate o il servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia.

A quel punto, chiusosi il termine per la presentazione, l’Agenzia effettuerà il riparto delle risorse tra le istanze valide, in egual misura entro l’importo di 25mila euro per ciascun beneficiario. Il contributo è erogato mediante accredito sul conto corrente bancario o postale del richiedente.

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: