Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


In questo approfondimento parliamo di agevolazioni con Legge 104 e acquisto della (scopri le ultime notizie su Legge 104invalidità civilecategorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).casa

Agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa

Le agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa offrono benefici che rendono più conveniente l’acquisto di un immobile. Inoltre, potresti vedere diminuite le tasse legate alla compravendita. Se hai un mutuo in corso, c’è anche la possibilità di sospendere il pagamento delle rate anche quest’anno.

Le agevolazioni di cui parliamo sono:

  • Sospensione delle rate del mutuo prima casa

Entra nella community, informati e fai le tue domande su YouTube e Instagram.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Plafond casa

Tra le agevolazioni con Legge 104 e acquisto per la casa, segnaliamo prima di tutte Plafond casa, che è stato prorogato fino al 31 dicembre 2023 e permette di ottenere mutui a condizioni agevolate a chi possiede determinati requisiti reddituali o sociali.

Plafond casa è rivolto ai nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile ai sensi della Legge 104.

Ci concentreremo sulla possibilità riservata quindi alle persone disabili e ai familiari che li hanno a carico. Questa categoria, tra l’altro, ha la priorità nell’erogazione dei fondi.

Per completezza di informazioni, ti diciamo anche che la convenzione può essere richiesta anche da:

  • giovani coppie sposate o conviventi da almeno due anni, in cui uno dei due componenti ha meno di 35 anni e l’altro meno di 40 anni;

Scopri quali sono e cosa prevedono le agevolazioni con Legge 104 per ristrutturare casa: a chi spettano e come ottenerle.

Cosa prevede

Il Plafond casa permette di ottenere mutui garantiti da ipoteca a tassi vantaggiosi rispetto a quelli applicati agli altri finanziamenti normalmente disponibili sul mercato.

Visto che i tassi di interesse sono schizzati in alto a causa della forte inflazione, potrebbe essere una buona occasione da cogliere per tutte le persone con handicap o i familiari che li hanno a carico, per ristrutturare o acquistare casa.

Prestito senza barriere agli invalidi civili: vediamo come funziona, come si richiede e cosa prevede. 

Per cosa si può richiedere

Puoi richiedere il Plafond casa per persone con disabilità per una delle seguenti finalità:

  • l’acquisto di immobili residenziali, preferibilmente se si tratta di abitazioni principali appartenenti alle classi energetiche A, B o C;
  • interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica degli immobili.

I tassi agevolati vengono applicati sia sui mutui a tasso variabile che su quelli a tasso fisso.

Scopri se sono previste delle agevolazioni in caso di affitto di casa con la Legge 104 e cosa dice la normativa a riguardo.

Quanto si può ottenere

Con il Plafond casa per persone con disabilità puoi ottenere:

  • fino a 100 mila euro per gli interventi di ristrutturazione volti all’accrescimento dell’efficienza energetica;
  • fino a 250 mila euro per l’acquisto di immobili residenziali appartenenti alle categorie energetiche indicate sopra;
  • fino a 350 mila euro per interventi congiunti di acquisto e di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

Se la spesa totale per la quale richiedi il Plafond casa non supera i tetti massimi di questi importi, il finanziamento può coprire il suo intero ammontare.

Mutuo prima casa giovani, il governo ha prorogato l’agevolazione per tutto il 2024, ma ha eliminato le agevolazioni fiscali. Una scelta che comporta un aggravio dei costi per chi vuole acquistare un immobile che può arrivare a 10.600 euro. Scopriamo perché.

Quanto dura il piano di finanziamento

La durata del Plafond casa varia in base alla finalità per la quale richiedi il finanziamento, ovvero:

  • può avere una durata di 10 anni se il finanziamento è concesso per gli interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica;
  • per quanto riguarda il mutuo agevolato concesso al fine di acquistare un immobile residenziale appartenente a una delle classi energetiche A, B o C, può avere una durata di 20 o 30 anni, indipendentemente dal fatto che sia prevista o meno anche la relativa ristrutturazione.

Il piano di ammortamento, solitamente prevede il pagamento di rate semestrali.

Ecco come aprire una casa vacanze e quali sono tutti i vincoli fiscali da rispettare secondo la legge.

Altre agevolazioni collegate al Plafond casa

Oltre al mutuo agevolato, con Plafond casa hai l’esenzione dal pagamento di:

  • inoltre, è prevista la riduzione delle spese di istruttoria.

Come realizzare un bagno per disabili in casa: in questo post una piccola guida per facilitare le scelte di chi ha deciso di adattare il bagno della propria abitazione per renderlo più sicuro e fruibile a un familiare con disabilità.

Come ottenerlo

Per ottenere il Plafond casa devi innanzitutto recarti presso una banca aderente alla convenzione tra l’ABI e la Cassa Depositi e Prestiti. Puoi consultare l’elenco delle banche aderenti al Plafond casa.

Una volta che avrai scelto a chi rivolgerti, la procedura richiede la compilazione di un apposito modulo fornito dalla banca stessa e chiamato “Richiesta di mutuo ipotecario a banche su provvista cassa depositi e prestiti S.p.A”, che puoi scaricare dal sito dell’ABI.

Sul modulo devono essere riportate le condizioni che giustificano la richiesta dell’agevolazione.

Dovrai poi allegare la documentazione attestante la certificazione dello stato di famiglia e la condizione di disabilità del portatore di handicap Legge 104/1992.

Contratto di locazione a persone disabili: quali vantaggi ci sono per il locatore e il locatario? Scopriamolo in questo approfondimento.

Cosa succede dopo la domanda per il Plafond casa

Per il Plafond casa sono stati stanziati 430milioni di euro.

L’accesso al Plafond è quindi permesso fino a esaurimento delle risorse stanziate. Una volta che avrai fatto richiesta del finanziamento, la banca eseguirà come di prassi l’accertamento della documentazione e dei requisiti necessari per accedervi.

Se tutto andrà bene e se ci sono ancora finanziamenti disponibili, sarai contatto dalla stessa banca per comunicarti l’approvazione del finanziamento.

Scopriamo se è possibile richiedere il Bonus infissi 2023 per la seconda casa e come funziona l’agevolazione.

A cosa fare attenzione

Quando richiedi le agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa con Plafond casa, è importante che nel contratto di finanziamento sia fatto specifico riferimento a un mutuo CDP (Cassa Depositi e Prestiti), indicazione che dovrà essere poi riportata anche sull’atto notarile del mutuo.

Il Plafond casa, poi, ha dei tassi molto agevolati, ma non è detto che sia la soluzione giusta per te.

Sul mercato ci sono anche mutui a tasso zero o vicini allo zero, per cui è sempre meglio prima affidarsi a un consulente per capire se questa sia la soluzione migliore per te.

agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa
Agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa. Nella foto: modellino in legno di una casa.

Agevolazioni fiscali prima casa

Gli sgravi fiscali con la Legge 104 per comprare casa sono sostanzialmente quelli previsti per tutti coloro che vogliono acquistare la prima casa.

Nel dettaglio, puoi avere una riduzione sull’imposta di registro del -7%, variabile in base al valore stabilito dal catasto dell’immobile, in caso di acquisto da un privato o da un’azienda che vende senza applicare l’IVA.

Per questa transazione (compravendita) l’imposta ipotecaria e l’imposta catastale sono fisse e ammontano a 50 euro.

Se invece decidi di comprare direttamente da un’impresa costruttrice, avrai uno sconto Iva dal 10% fino al 4%, ma dovrai pagare un’imposta di registro, ipotecaria e catastale, di 200 euro ciascuna.

È importante rendere la casa accessibile alle persone con disabilità: possono bastare piccoli accorgimenti per migliorare la vivibilità di una abitazione per chi ha difficoltà motorie o problemi di vista. Ecco alcuni consigli che potrebbero rivelarsi molto utili.

Sospensione delle Rate del Mutuo Prima Casa

Tra le agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa troviamo anche il “Fondo Gasparrini“, un beneficio previsto dalla Legge n. 244 del 2007 per chi ha un mutuo per la prima casa. Le principali agevolazioni sono:

  • Sospensione pagamenti: chi ha un mutuo per la prima casa può sospendere il pagamento delle rate (capitale e interessi) due volte, fino a un massimo di 18 mesi.
  • Sostegno 50% interessi: il Fondo Gasparrini copre il 50% degli interessi durante la sospensione del mutuo, alleviando il carico finanziario.

Per usufruire di queste agevolazioni, devono verificarsi eventi specifici, come l’insorgenza di un grave handicap dopo la stipula del mutuo.

In tal caso, il titolare del mutuo può richiedere la sospensione delle rate e il sostegno finanziario offerto dal Fondo Gasparrini.

La gestione del fondo è affidata a Consap – Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.A. – che funge da intermediario e amministra le richieste e gli aiuti finanziari previsti dal Fondo.

Agevolazioni prima casa: a chi intestare il mutuo se nella coppia uno è già proprietario di un immobile.

Requisiti per la sospensione del mutuo

Il Fondo per la sospensione dei mutui prima casa offre vantaggi a diverse persone, tra cui i titolari di Legge 104.

Per ottenere questi benefici, devi avere una casa in Italia con un mutuo per l’acquisto come abitazione principale. Il mutuo deve essere massimo 400.000 euro e in fase di ammortamento da almeno 12 mesi.

Nel 2021, c’è stato un cambio importante: l’importo massimo del mutuo è aumentato da 250.000 euro a 400.000 euro, prorogato fino al 31 dicembre 2023 dalla Legge di Bilancio 2023. Hai quindi ancora poco tempo per approfittarne, a meno che non ci siano delle proroghe.

Un’altra novità riguarda l’ISEE. Fino al 31 dicembre 2023, puoi sospendere il mutuo senza presentare l’ISEE per tutti gli eventi previsti. Dopo questa data, sarà di nuovo richiesto.

Se hai un mutuo congiunto, basta che almeno uno dei mutuatari soddisfi i requisiti di disabilità.

In questo caso, la sospensione del mutuo sarà concessa per l’intera rata, a condizione che gli altri titolari del mutuo diano il loro consenso al beneficio.

Mutui e smart working fragili, cosa cambia dopo la definitiva approvazione del decreto proroghe. Quali sono i provvedimenti adottati e come incideranno sulla vita dei cittadini. Tutti i dettagli.

Il requisito dell’handicap grave

In merito alle agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa con sospensione della rata, ci sono alcune cose importanti da sapere. Prima di tutto, devi avere il riconoscimento di un grave handicap o un’invalidità civile superiore all’80%. In poche parole, se soddisfi questi requisiti, hai la possibilità di mettere in pausa il tuo mutuo.

C’è una finestra temporale da considerare: devi ottenere il riconoscimento di questo handicap o invalidità entro 3 anni dalla sua verifica. Quindi, è importante agire tempestivamente per garantire che la tua richiesta sia valida.

Requisiti per la sospensione del mutuo

La sospensione del pagamento del mutuo con Legge 104 ha alcune regole da seguire. Non sarà possibile sospendere il pagamento se hai accumulato un ritardo di almeno 90 giorni nel pagamento delle rate al momento della richiesta.

Lo stesso vale se stai già usufruendo di agevolazioni pubbliche o se hai un’assicurazione che copre il pagamento in caso di handicap.

Inoltre, la casa per cui richiedi la sospensione non può rientrare nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e non deve essere considerata di lusso secondo il decreto del Ministero dei lavori pubblici del 2 agosto 1969.

Inoltre, l’immobile deve essere la tua residenza principale al momento della richiesta di sospensione del mutuo.

I mutui troppo cari, l’inflazione, i tassi d’interesse e gli stipendi bloccati hanno fatto crescere in modo esponenziale il numero delle abitazioni che finiscono all’asta. C’è una vera emergenza mutui nel Paese. Spesso causata anche da una insufficiente e adeguata informazione finanziaria per i cittadini, Vediamo cosa sta accadendo.

Come richiedere la sospensione

Se hai bisogno di sospendere il tuo mutuo con la Legge 104, segui questi passaggi:

  • Verifica i requisiti: assicurati di soddisfare i requisiti del Fondo Gasparrini per accedere all’aiuto.
  • Presenta la domanda alla banca: se sei idoneo, vai alla tua banca e compila il modulo di sospensione rate mutuo fornito dal MEF. Includi la lettera integrativa alla sospensione, disponibile presso le filiali bancarie.
  • Documentazione necessaria: allega documenti che comprovano l’evento che ha causato l’handicap e il riconoscimento della Legge 104. Per handicap grave o invalidità civile tra l’80% e il 100%, serve il certificato della Commissione ASL competente.
  • Invia la domanda: dopo la presentazione, la banca invierà tutto a Consap per la verifica del Fondo Gasparrini e dei requisiti per la sospensione.
  • Comunicazione dell’esito: la banca ti informerà via e-mail sull’esito, comunicato da Consap.
  • Sospensione del mutuo: dopo l’approvazione, la banca attiverà la sospensione entro poche settimane. Durante questo periodo, gli interessi continueranno ad accumularsi secondo il contratto originale.
  • Rimborsi degli interessi: il Fondo Gasparrini verserà il 50% degli interessi maturati all’istituto di credito. Il resto sarà tuo da rimborsare.
  • Prolungamento del piano di ammortamento: durante la sospensione, il piano di ammortamento sarà prolungato. Al termine, il rimborso del mutuo tornerà al piano originale.

Tabella riassuntiva di tutte le agevolazioni Legge 104 e acquisto della casa

Per concludere, ti mostriamo un’utile tabella riassuntiva con tutte le agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa di cui abbiamo parlato in questo approfondimento:

Tipo di Agevolazione Caratteristiche dell’Agevolazione
Plafond casa – Permette di ottenere mutui a condizioni agevolate a chi possiede determinati requisiti reddituali o sociali.
– Rivolto ai nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile ai sensi della Legge 104.
– Fornisce mutui garantiti da ipoteca a tassi vantaggiosi.
Sgravi fiscali – Riduzione dell’imposta di registro del -7% per l’acquisto da privato o azienda senza IVA.
Sconto sull’IVA fino al 4% per l’acquisto da impresa costruttrice.
– Esenzione dal pagamento di diverse imposte, tributi e diritti.
Sospensione rate Mutuo – Legge 244/2007: sospensione 2 volte, max 18 mesi.
– Fondo Gasparrini copre 50% interessi, gestito da Consap.
– Requisiti: eventi specifici, titolari Legge 104, casa in Italia, mutuo max 400.000 euro.
– No sospensione con ritardo pagamento >90 giorni.
– No se usufruisci altre agevolazioni, assicurazione per handicap.
– Casa non A/1, A/8, A/9 catastali, non di lusso.
– Immobile residenza principale alla richiesta sospensione.
Tabella con tutte le agevolazioni con Legge 104 e acquisto della casa

FAQ su invalidità, Legge 104 e acquisto casa

Posso avere agevolazioni per ristrutturare casa se sono una persona invalida?

Se sei una persona invalida, potresti avere diritto a delle agevolazioni per la ristrutturazione della tua casa. Esistono specifiche normative e incentivi dedicati a migliorare l’accessibilità e la vivibilità dell’abitazione per le persone con disabilità.

Ho diritto al bonus mobili ed elettrodomestici se sono una persona invalida?

Assolutamente sì! Se sei una persona invalida e hai diritto alle agevolazioni per l’acquisto della prima casa o la ristrutturazione, puoi beneficiare anche del bonus mobili ed elettrodomestici. Questo bonus ti permette di ottenere uno sconto fiscale sull’acquisto di mobili e elettrodomestici per arredare la tua abitazione. Ricorda di informarti sulle modalità e i requisiti necessari per ottenere questo beneficio.

Esistono mutui agevolati per persone disabili?

Assolutamente sì, esistono mutui agevolati dedicati alle persone con disabilità. Questi mutui offrono condizioni particolarmente vantaggiose per agevolare l’acquisto o la ristrutturazione della casa. Prima di procedere con la richiesta del mutuo, ti suggeriamo di rivolgerti alle banche o agli istituti di credito che offrono prodotti finanziari specifici per le persone disabili, in modo da ottenere tutte le informazioni necessarie.

Come posso richiedere un mutuo con la Legge 104?

Per richiedere un mutuo con la Legge 104, dovrai seguire alcuni passaggi semplici ma importanti. Innanzitutto, verifica se la banca o l’istituto di credito presso cui desideri fare la richiesta offre specifici mutui agevolati per le persone con disabilità. Successivamente, dovrai presentare la tua certificazione di invalidità (Legge 104/92) e altri documenti richiesti dalla banca. È consigliabile rivolgersi direttamente a un consulente finanziario esperto in materia per essere guidati nella procedura e assicurarti di ottenere il mutuo più adatto alle tue esigenze.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Legge 104:

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui