Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Decreto Salva-Casa: Una Occasione per i Proprietari Pugliesi. Il nuovo decreto offre opportunità ai proprietari pugliesi di regolarizzare le loro abitazioni in tempi certi e con costi definiti.

Il nuovo Decreto Salva-Casa rappresenta un’opportunità significativa per i proprietari di immobili pugliesi, una regione caratterizzata da un patrimonio edilizio diversificato e spesso soggetto a irregolarità.

La normativa, recentemente introdotta, consente di sanare molte delle irregolarità edilizie presenti, offrendo tempi certi e costi definiti per l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie.

Un supporto ai proprietari pugliesi

Il decreto prevede che i proprietari pugliesi, come quelli del resto d’Italia, possano regolarizzare le irregolarità edilizie con costi variabili a seconda dell’entità degli interventi. Per le modifiche minori, come l’aggiunta di verande o piccole estensioni, i costi partono da circa 1000 euro. Tuttavia, per interventi più significativi, come l’aggiunta di nuove pareti o estensioni consistenti, i costi possono arrivare fino a 31 mila euro.

Questo rappresenta un’opportunità cruciale per i proprietari pugliesi, dove molte abitazioni presentano piccole irregolarità che possono creare problemi durante le transazioni immobiliari. Regolarizzare queste irregolarità non solo migliora la sicurezza giuridica, ma aumenta anche il valore degli immobili, rendendo più agevoli le operazioni di compravendita.

Tempi certi per la regolarizzazione

Uno degli aspetti più innovativi del Decreto Salva-Casa riguarda i tempi di approvazione delle pratiche.

In passato, le lunghe attese rappresentavano una delle principali criticità per i proprietari. Con il nuovo decreto, i tempi sono stati significativamente ridotti: per gli immobili senza vincoli particolari, saranno sufficienti 30 giorni per la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) e 45 giorni per il permesso di costruire.

Questa riduzione dei tempi è particolarmente rilevante per i proprietari pugliesi, dove molte proprietà rurali e cittadine necessitano di regolarizzazioni rapide per facilitare interventi di miglioramento o per la vendita. I proprietari possono ora pianificare meglio i propri progetti, sapendo che le autorizzazioni arriveranno in tempi brevi.

Maggiori tolleranze per le regolarizzazioni

Il decreto introduce un aumento delle tolleranze rispetto ai progetti originari. Per gli appartamenti fino a 300 metri quadrati, è prevista una tolleranza del 4%, che consente di sanare piccole difformità tra il progetto approvato e la costruzione effettiva senza incorrere in sanzioni.

Questo è un vantaggio significativo per molte abitazioni pugliesi, spesso caratterizzate da modifiche minori non conformi. Con le nuove tolleranze, sarà più facile regolarizzare questi interventi, rendendo le case conformi alle normative vigenti.

Impatti positivi sul mercato immobiliare

Il Decreto Salva-Casa avrà un impatto positivo sul mercato immobiliare pugliese. La possibilità di regolarizzare le irregolarità edilizie senza affrontare iter burocratici interminabili rappresenta un incentivo per i proprietari a mettere in regola le proprie proprietà. Questo contribuisce a migliorare la qualità del patrimonio edilizio della regione e a stimolare le transazioni immobiliari.

Inoltre, la regolarizzazione delle irregolarità edilizie permette di evitare sanzioni e complicazioni future, soprattutto in caso di vendita dell’immobile. Questo aspetto è cruciale per i proprietari che intendono vendere o affittare le loro proprietà, garantendo una maggiore sicurezza giuridica e facilitando le operazioni di compravendita.

Richiamo all’articolo pubblicato su News Italy News

Come riportato da News Italy News, il Decreto Salva-Casa è stato accolto positivamente in tutta Italia, e i proprietari pugliesi non fanno eccezione.

Le nuove norme rappresentano un’importante opportunità per i proprietari di immobili di regolarizzare le proprie abitazioni, contribuendo a un mercato immobiliare più trasparente e dinamico.

Sospensione dell’obbligo di verifica per il superbonus

Un altro aspetto rilevante del decreto riguarda la sospensione dell’obbligo di verificare la regolarità delle unità immobiliari per i lavori riguardanti le parti comuni, come previsto dal Superbonus.

Questa misura è stata introdotta per evitare il blocco dei cantieri, permettendo ai condomini di avviare i lavori di riqualificazione energetica e sismica senza dover prima risolvere tutte le irregolarità delle singole unità.

Una importante occasione per i proprietari di immobili pugliesi

Il Decreto Salva-Casa rappresenta un’importante occasione per i proprietari di immobili pugliesi. Le nuove disposizioni offrono strumenti chiari e tempi certi per la regolarizzazione delle irregolarità edilizie, migliorando la sicurezza giuridica e stimolando il mercato immobiliare.

I proprietari pugliesi sono invitati a informarsi sulle nuove norme e a avviare le pratiche necessarie per regolarizzare le proprie proprietà, approfittando dei tempi ridotti e delle tolleranze aumentate previsti dal decreto.


Visto da: 556


 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui