Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Pignoramento di autoveicoli e motocicli: la nuova procedura telematica, l’obbligo di consegna del veicolo e le conseguenze in caso di inadempimento.

Tra i beni pignorabili del debitore vi sono anche l’auto e la moto. Non è prevista alcuna esenzione o limitazione in favore di anziani, portatori di handicap, lavoratori che usano il veicolo per recarsi in ufficio o genitori che hanno l’esigenza di portare i figli a scuola.

Pignorare l’auto significa metterla in vendita tramite l’Istituto Vendite Giudiziarie (IVG) con il tradizionale meccanismo delle aste, previa valutazione di un perito. Ma vediamo, più da vicino, come funziona il pignoramento dell’auto e della moto

.

Il processo di pignoramento auto: una panoramica

Ci sono due modi per pignorare l’auto o la moto.

Il primo è il meno usato. Tutto parte da un pignoramento dei beni mobili del debitore richiesto dal creditore. L’ufficiale giudiziario si reca presso l’abitazione del debitore e, se nelle adiacenze trova l’auto, la sottopone a pignoramento, redigendo un verbale e nominando come custode lo stesso venditore. Tale procedura è subordinata chiaramente al fatto che il veicolo sia facilmente visibile. Basterebbe poco per nasconderlo e non farlo trovare. Per superare questo problema l’ufficiale giudiziario potrebbe sempre chiedere al debitore se possiede un’auto, obbligandolo così a dire la verità e poi procedendo al pignoramento.

C’è un secondo e più immediato metodo per effettuare il pignoramento dell’auto. Il creditore si reca presso l’ufficiale giudiziario il quale si collega al registro del PRA in via telematica e iscrive il pignoramento sempre tramite la postazione del computer. Il pignoramento viene notificato al debitore, che è obbligato a consegnare l’auto all’Istituto Vendite Giudiziarie entro 10 giorni dalla notifica. In caso contrario, il debitore può incorrere in sanzioni pecuniarie e penali.

Gli obblighi del debitore e il ruolo dell’IVG

Una volta notificato il pignoramento, il debitore diviene automaticamente custode del bene pignorato fino a quando non lo consegna all’IVG. È responsabile della custodia dell’auto e dei documenti correlati, e deve consegnarli all’IVG entro il termine stabilito. L’IVG, a sua volta, assume la custodia dell’auto e ne dà comunicazione al creditore pignorante.

Le possibili sanzioni in caso di mancata consegna dell’auto all’IVG

Se il debitore non consegna l’auto all’IVG entro il termine stabilito, può incorrere in diverse sanzioni. In primo luogo, può essere condannato al

pagamento di una sanzione pecuniaria compresa tra 250 e 500 euro. Inoltre, la custodia dell’auto può essere revocata, e l’IVG può essere incaricato di stimare il valore dell’auto per la successiva vendita.

La responsabilità civile e penale del debitore

Il debitore può anche essere ritenuto responsabile civilmente per danni causati ai creditori se non esercita la custodia dell’auto in modo diligente.

Per quanto riguarda la responsabilità penale, la Corte di Cassazione ha stabilito che la mancata consegna dell’auto all’IVG entro il termine prescritto integra il reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. Il sequestro dell’auto può essere quindi legittimo.

Per aiutarti a comprendere meglio il pignoramento auto, abbiamo raccolto alcune delle domande più comuni e fornito risposte chiare e concise.

Posso continuare a utilizzare la mia auto durante il processo di pignoramento?

Una volta notificato il pignoramento, è vietato utilizzare l’auto. Se gli organi di polizia accertano la circolazione del veicolo pignorato, procederanno al ritiro della carta di circolazione e dei documenti relativi all’auto.

Cosa succede se non riesco a consegnare l’auto all’IVG entro il termine stabilito?

Se non riesci a consegnare l’auto all’IVG entro il termine di 10 giorni dalla notifica, potresti incorrere in sanzioni pecuniarie, responsabilità civile e penale. È importante cercare di rispettare il termine per evitare queste conseguenze.

Posso evitare il pignoramento auto se pago il debito?

Se sei in grado di saldare il debito prima che il creditore avvii la procedura di pignoramento, potresti evitare il pignoramento dell’auto. Tuttavia, una volta avviata la procedura dovrai trovare un esplicito accordo con il creditore che rinunci alla procedura di pignoramento.

Cosa succede alla mia auto dopo il pignoramento?

Dopo il pignoramento, l’IVG provvederà a custodire l’auto e ad organizzare la vendita all’asta. I proventi della vendita verranno utilizzati per saldare il debito nei confronti del creditore.

Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.
Diventa sostenitore clicca qui

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui