Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


La bozza di decreto correttivo del Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (d.lgs. 14/2019) sembra avere un obiettivo abbastanza chiaro: l’intento è quello di rafforzare lo strumento della Composizione negoziata permettendo all’impresa di avere nuove opportunità per salvare la propria attività.

Gli effetti sui debiti bancari

Si può leggere dunque in tal senso la presa di posizione del legislatore, che vorrebbe vietare alle banche – dopo l’accesso dell’impresa alla procedura – di sospendere le linee di credito concesse e classificare diversamente sulla Centrale rischi l’impresa, impedendo così di fatto che altri istituti di credito possano concedere nuove linee o non mantenere quelle esistenti necessarie a tutelare la continuità.

Stralci per i debiti verso enti pubblici

Un altro chiaro segnale di come il legislatore intenda rafforzare lo strumento arriva anche dalla possibilità che si possano proporre stralci anche per i debiti verso enti pubblici, e la transazione fiscale e previdenziale, direttamente nella Composizione negoziata della crisi di impresa, senza pertanto che sia necessario accedere all’accordo di ristrutturazione dei debiti o al concordato preventivo.

Le sorti del credito erariale e contributivo

Ad ogni modo, forse la novità più interessante è quella che riguarda gli enti pubblici, i quali potranno disporre del credito erariale e contributivo anche nella fase delle trattative private della composizione. Gli enti potranno pertanto accettare il pagamento, parziale o dilazionato, del debito e dei relativi accessori nei casi in cui la proposta sia ritenuta più conveniente di una liquidazione giudiziale o di un concordato preventivo. Non si parla esplicitamente di una vera e propria transazione fiscale (sarà pur sempre necessario formalizzare l’intesa con i creditori pubblici), ma da più parti è considerata come una vantaggiosa novità.

I professionisti indipendenti

Cambiamenti in vista anche per le caratteristiche delle figure coinvolte nella procedura. Per quanto riguarda i gestori della crisi, non si parla più della loro iscrizione in un albo ma in un “semplice” elenco. Il professionista indipendente chiamato a fungere da esperto nell’attestare la veridicità dei dati e la fattibilità dei piani previsti dal Codice potrà essere tale solo se in possesso dei requisiti previsti all’art. 358 del Codice della crisi, e dunque un commercialista, un avvocato o un consulente del lavoro.

[ultimo aggiornamento 7.5.2024 18.40]

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui