Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ecobonus auto 2024.

Il provvedimento stanzia risorse complessive pari a circa 1 miliardo di euro per l’anno in corso per finanziare diversi contributi destinati all’acquisto di auto green.

La piattaforma per le prenotazioni sarà attiva dal 3 giugno alle ore 10.00.

In questo articolo illustriamo i dettagli e le scadenze previste dal Decreto Ecobonus auto 2024. Mettiamo anche a vostra disposizione il testo ufficiale del DPCM 20 maggio 2024 pubblicato in GU, con l’elenco di tutti gli incentivi in arrivo.

COSA PREVEDE IL DECRETO ECOBONUS AUTO 2024

Il Decreto Ecobonus auto dà il via agli incentivi per i veicoli non inquinanti dal 3 giugno 2024. Nel testo del DPCM 20 maggio 2024 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.121 del 25-05-2024, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy spiega quali sono i requisiti e le procedure per ottenere gli aiuti.

Scopriamo insieme i dettagli su quali novità prevede il Decreto Ecobonus auto 2024.

1) AUMENTANO GLI INCENTIVI AUTO

Rispetto allo scorso anno, in cui i contributi si fermavano a un massimo di 5.000 euro, cresce il valore degli incentivi per il 2024. In particolare:

  • per l’acquisto di auto elettriche è disponibile un contributo di 6.000 euro nella fascia 0-20 g/km di CO2 e di 4.000 euro nella fascia 21-60 g/km di CO2. Rottamando un Euro 4 si potrà beneficiare di 9.000 euro nella fascia 0-20 g/km di CO2, 5.500 euro nella fascia 21-60 g/km di CO2 e 1.500 euro nella fascia 61-135 g/km di CO2. Il costo massimo dell’auto deve essere di 35.000 euro IVA esclusa;

  • per l’acquisto di auto ibride plug-in tra 21 e 60 g/km di CO2, è disponibile un contributo di 4.000 euro, a cui si aggiungeranno ulteriori 4.000 euro se si rottama un veicolo da Euro 0 a Euro 2, o ancora 2.000 euro se Euro 3 o 1.500 euro se Euro 4. È concesso l’acquisto di vetture con prezzo pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa;

4) NUOVI DESTINATARI DEGLI INCENTIVI AUTO

Il Decreto Ecobonus auto stabilisce che entro il 31 dicembre 2024 possono richiedere gli incentivi auto 2024:

  • le persone fisiche e giuridiche, a esclusione di quelle che esercitano attività rientranti nel codice ATECO 45.11.0, che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia veicoli di categoria M1 nuovi di fabbrica omologati in una classe non inferiore a Euro 6, con emissioni comprese nella fascia 0-135 g/km di CO2, con prezzo risultante dal listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa;

  • le persone fisiche e giuridiche, a esclusione di quelle che esercitano attività rientranti nel codice ATECO 45.40.1, che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia veicoli elettrici nuovi di fabbrica delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e;

  • le piccole e medie imprese esercenti attività di trasporto di cose in conto proprio o in conto terzi che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia veicoli commerciali di categoria N1 e N2 nuovi di fabbrica;

  • le persone fisiche che stipulano un contratto di noleggio a lungo termine per la locazione di durata non inferiore a tre anni di uno dei veicoli ammessi.

Se volete conoscere tutti i requisiti dei destinatari degli incentivi auto 2024, li trovate in questa guida.

5) INCENTIVI EXTRA PER NCC E TAXI

Il Decreto Ecobonus auto 2024, all’articolo 4, stabilisce anche l’aumento del contributo per l’acquisto di veicoli di categoria M1 per i titolari di licenze di taxi e noleggio con conducente (NCC).

Se l’acquirente è un vincitore del concorso e assegnatario di nuove licenze, come previsto dall’art. 3, commi 2 e 3, del decreto-legge 10 agosto 2023, n. 104, il contributo per l’acquisto di veicoli non inquinanti è raddoppiato. Per la stessa tipologia di beneficiario, fino al 31 dicembre 2024, il contributo per l’acquisto di veicoli non inquinanti è raddoppiato.

Il contributo per l’acquisto di veicoli è raddoppiato,anche per:

  • titolari di licenza taxi che sostituiscono il proprio autoveicolo adibito al servizio;

  • soggetti autorizzati all’esercizio del servizio di noleggio con conducente, come previsto dall’art. 3 della legge 15 gennaio 1992, n. 21, che sostituiscono il proprio autoveicolo adibito al servizio.

6) PIÙ RISORSE PER IL 2024


di Valeria C.


Giornalista, esperta di leggi, politica e lavoro pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su “segui”.




 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui