Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
Agevolazioni
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


COSENZA – Si chiama Microcredito di Libertà ed è rivolto alle donne vittime di violenza che vogliono rendersi autonome. Offre un finanziamento a tasso 0 fino a 10mila euro per superare una momentanea difficoltà finanziaria e fino a un importo massimo di 50mila euro per avviare o sviluppare iniziative imprenditoriali.

In aggiunta alle opportunità del percorso regionale di sostegno all’emersione di nuove imprese femminili in Calabria Yes I Start Up Donne, il nuovo progetto è stato presentato e promosso in Provincia di Cosenza da Katya Gentile, presidente della VI Commissione Agricoltura Turismo, Commercio, Politiche Giovanili del Consiglio Regionale della Calabria insieme ad Antonello Rispoli, responsabile dell’Ente Nazionale per il Microcredito.

Coordinati dal comunicatore strategico Lenin Montesanto all’evento di presentazione, ospitato nella Sala degli Specchi del Palazzo del Governo, sono intervenute anche Rita Benigno, responsabile ufficio stampa, servizio logistica eventi ed Urp dell’ente Provincia che ha portato i saluti della Presidente Rosaria Succurro e Matilde Spadafora Lanzino, presidente della Fondazione Roberta Lanzino ODV Centro Antiviolenza e Casa Rifugio di Rende, attiva da 34 anni.

La violenza sulle donne – ha sottolineato la Presidente Spadafora – resta un cancro che in quanto tale deve essere affrontato da tutti, nessuno escluso e in modo concreto. Ben vengano, dunque, iniziative concrete come queste che prendono a cuore il nocciolo vero della questione: la solitudine ed il dramma in cui si ritrovano le donne dopo avere superato il trauma psicologico ed essere uscite con fatica dal percorso giudiziario. Di questo hanno bisogno: lavoro e casa. Il ruolo delle istituzioni pubbliche – ha concluso – deve essere proprio quello di chiudere il cerchio intorno alla lotta contro la violenza di genere.

YES I START UP DONNE – ha aggiunto la consigliera regionale Gentile – è uno strumento importantissimo per quante, purtroppo vittime di violenza, desiderano rendersi autonome e conquistare quel riscatto che hanno rincorso tutta la vita. Ci siamo voluti focalizzare sulle donne più fragili, quelle che vengono assistite dai centri antiviolenza ed ospiti delle case rifugio per condividere con loro quest’altro importante strumento, il Microcredito di Libertà perché può essere prezioso ad esempio per sostenere gli studi dei figli, pagare un affitto per uscire dai centri o, ancora, per spese di trasporto e sanitarie.

Promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha spiegato Rispoli – il Microcredito di Libertà offre anche assistenza gratuita di un tutor di microcredito, sia nella fase istruttoria che durante il periodo di ammortamento e corsi gratuiti di formazione all’educazione finanziaria e all’autoimprenditorialità.

I REQUISITI. – Il Microcredito sociale è destinato a donne, residenti in Italia, in condizione di transitoria difficoltà finanziaria. Il Microcredito imprenditoriale, invece, è destinato a donne che vorrebbero realizzare un progetto imprenditoriale: lavoratrici autonome o libere professioniste titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti; oppure imprese con le seguenti caratteristiche: imprese individuali, anche neocostituite, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti; società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, associazioni, anche neocostituite, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti.

comunicato stampa

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui