Calabria: Contributo a fondo perduto per la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi.


Mia Immagine

Richieste on line solo per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Calabria
SETTORI DI ATTIVITÀ:
Pubblico, Servizi/No profit
SPESE FINANZIATE:
Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili
BENEFICIARI:
Associazioni/Onlus/Consorzi, Ente pubblico
TIPO DI AGEVOLAZIONE:
Contributo a fondo perduto
PROSSIMA APERTURA
In Attivazione

La Regione Calabria ha destinato risorse per la concessione di contributi per la realizzazione di interventi finalizzati alla costruzione, miglioramento, ristrutturazione, ampliamento, completamento, riconversione, efficientamento energetico e messa a norma e/o all’omologazione degli impianti sportivi e/o all’attività sportiva, nonché all’acquisto di attrezzatura sanitaria di base.

Il bando prevede tre linee di intervento e lo stanziamento delle risorse è così suddiviso:

€ 32.000.000 per l’erogazione di contributi in conto capitale così ripartiti:
9 milioni di euro per la Linea di intervento 1
10 milioni di euro per la Linea di intervento 2
13 milioni di euro per la Linea di intervento 3
€ 1.500.000 a copertura della prima annualità di un programma quindicennale per il pagamento dei contributi in conto interessi sui mutui concessi dall’Istituto per il Credito Sportivo.
SOGGETTI BENEFICIARI
Possono presentare domanda a valere sul presente Avviso, rispettivamente per ciascuna delle linee di intervento, i seguenti soggetti:

a) Linea di intervento 1:

i. Comuni con popolazione non superiore ai 5000 abitanti sulla base dell’ultimo censimento ISTAT;

ii. Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari;

iii. Enti di promozione sportiva;

iv. Federazioni sportive; v. Associazioni benemerite sportive;

vi. Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.);

vii. altri Soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP in qualità di proprietari e/o gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica o privata ad uso pubblico

b) Linea di intervento 2:

i. Comuni ;

ii. Province;

iii. Città Metropolitana;

iv. Unioni e/o Associazioni di Comuni; v. Università;

vi. Istituti penitenziari;

vii. Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari;

viii.Enti di promozione sportiva;

ix. Federazioni sportive;

x. Associazioni benemerite sportive;

xi. Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.);

xii. altri Soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP, in qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico.

c) Linea di intervento 3:

i. Comuni;

ii. Province; i

ii. Città Metropolitana;

iv. Unioni e/o Associazioni di Comuni;

v. Università; vi. Istituti penitenziari;

vii. Società a totale partecipazione pubblica affidatarie della gestione degli impianti sportivi da parte di Enti Pubblici proprietari;

viii.Enti di promozione sportiva;

ix. Federazioni sportive;

x. Associazioni benemerite sportive; xi. Società e associazioni sportive dilettantistiche (S.S.D./A.S.D.);

xii. altri Soggetti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP, in qualità di gestori/concessionari di impianti sportivi di proprietà pubblica e ad uso pubblico

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili le seguenti tipologie di intervento:

Interventi di adeguamento sismico o demolizione e ricostruzione di impianti esistenti;
Interventi di adeguamento degli impianti sportivi esistenti agli standard di sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche;
Interventi di adeguamento impiantistico per l’eliminazione di rischi, per l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’impianto ed ai fini dell’adeguamento alla normativa antincendio;
Interventi di riqualificazione funzionale e potenziamento degli impianti sportivi esistenti, per migliorarne l’utilizzazione;
Interventi di completamento o ampliamento di impianti esistenti;
Interventi di efficientamento energetico;
Realizzazione di nuovi impianti sportivi nei territori in cui ne viene verificata l’insufficienza sulla base dell’ultimo censimento CONI.
Interventi su impianti destinati allo svolgimento delle discipline sportive riconosciute dal CONI.
Le spese ammissibili sono le seguenti:

a) Terreni, entro i limiti del 10% del totale della spesa ammissibile;

b) Immobili, entro i limiti del 20% del totale della spesa ammissibile;

c) Opere murarie;

d) Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari all’attività gestionale del proponente;

e) Investimenti immateriali: licenze, know – how o altre forme di proprietà intellettuale. La presente voce di spesa comprende i costi sostenuti per la certificazione ITACA.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE
1)L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato relativamente alla Linea 1 è pari a € 70.000.

2)L’importo massimo dei costi ammissibili del progetto presentato relativamente alla Linea 2 è pari a € 200.000.

3)L’importo dei costi ammissibili del progetto presentato relativamente alla Linea 3, deve essere superiore a € 200.000

Gli aiuti di cui al presente Avviso sono concessi, nella forma di contributo in conto capitale.

Gli importi e le intensità massime di aiuto concedibili sono le seguenti:

a) Linea di intervento 1: intensità massima di aiuto pari al 60% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 42.000;

b) Linea di intervento 2: intensità massima di aiuto pari al 50% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 100.000;

c) Linea di intervento 3: intensità massima di aiuto pari al 40% e fino ad un importo massimo di contributo concedibile pari a € 1.500.000.

Il contributo in conto capitale potrà essere integrato da un contributo in conto interessi per l’abbattimento totale della quota interessi delle rate del mutuo eventualmente richiesto e quindi contratto dal Beneficiario con l’Istituto di Credito Sportivo.

SCADENZA
La registrazione alla piattaforma potrà essere effettuata a partire dalle ore 9 del 10/09/2018 e fino alle ore 13 del 28/09/2018.

La piattaforma sarà operativa per la presentazione delle domande e la generazione della relativa scheda di riepilogo e conferma del contributo richiesto a partire dalle ore 9 del giorno 14/09/2018 e fino alle ore 13 dell’1/10/2018.

L’invio delle schede di riepilogo di riepilogo e conferma del contributo richiesto dovrà avvenire entro le ore 13 del 3/10/2018


Mia Immagine

Richieste on line solo per finanziamenti e agevolazioni

Mia Immagine

Rispondi